GERMI DI POESIA MISTICA E ASCETICA Vedi a schermo intero

GERMI DI POESIA MISTICA E ASCETICA

Paolo Giardi

Maggiori dettagli

ISBN: 9788894995992

10,00 €

Fiori 84 | ed. maggio 2021 | p.112

Nel titolo dell'opera riassumo l'essenza della mia poetica attraverso il lessema "Germi" perché nel mondo della spiritualità coesistono sia il nucleo dell'ascetismo sia quello del misticismo. Spesso i due nuclei "germinativi" si arricchiscono reciprocamente (e misteriosamente) per cui nella stessa lirica può coesistere la tensione ascetica (ascensus animae ad Deum tramite le virtu cardinali) con quella mistica (descensus Dei ad animam tramite la pratica delle virtù teologali). La volontà di trascendere l'umano per salire nell'abbagliante onnipotenza divina si concretizza nell'accettazione della Redenzione dal peccato originale (morte e resurrezione di Cristo) e nella certezza del Dono finale: immeritatamente salvifico! L'attesa spasmodica del legame filiale (sinolo o religio secondo la teologia paolina e l'apocalittica eutopica giovannea) col Padre avverrà quando tutti saremo perdonati per l'intervento della misericordia (bergogliana mente interpretata) che sarà trasfusa in tutte le creature accolte nella luce della Gerusalemme Celeste (divinizzazione della pagana figura di Fanes: la luce). Le tre raffigurazioni pittoriche della copertina sono emblematiche della reinterpretazione della triade spirituale cattolica: 
- l'ineluttabile prepotenza del dardo d'amore che trafigge Santa Teresa D'Avila (mistica e poetessa);
- l'ineludibile chiarezza della rivelazione biblica e della resurrezione del Cristo Crocifisso adorato da San Francesco de Paola (apostolo dell'ascetismo confessionale gesuitico promulgatore della dottrina dell'impegno religioso attivo, vòlto alla maggior gloria di Dio);
- l'universalità della salvezza -tramite la misericordia di Dionell'assunzione alla visione celeste di TUTTI gli esseri umani creati a immagine e somiglianza di Dio secondo l'insegnamento bergogliano.

Dedica
Sento l'obbligo – morale, amicale, religioso – di dedicare la mia opera poetica prosimetrica al sacerdote Don Baffigi Genesio, recentemente salito nella celeste plaga paradisiaca dove gode “faccia a faccia” la Beatitudine apocalitticamente riservata a Lui dal Dio Uno e Trino di cui è stato umile servo, apostolo e figlio prediletto nel sacerdozio “integrale”.
Lui mi ha sempre stimolato a ringraziare “il Dio dell'Universo” per il dono della ispirazione lirica che “Ei mi ditta dentro” e a non insuperbirmi di questo dono... forse immeritato. A Don Genesio va il mio pensiero e la mia preghiera di impetrare la Grazia divina su di me.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

GERMI DI POESIA MISTICA E ASCETICA

GERMI DI POESIA MISTICA E ASCETICA

Paolo Giardi

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via G. Matteotti, 19 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it