Internet e i movimenti sociali Vedi a schermo intero

Internet e i movimenti sociali

Francesco Pignatti

Maggiori dettagli

ISBN 978-88-7418-455-2

12,00 €

Territori 31 | p. 198 | ed. aprile 2008 

La Rete ha inevitabilmente cambiato il DNA delle forme di attivismo rispetto a trent’anni fa, quando il movimento studentesco del ’68 confidava nella forza amplificatrice dei soli megafoni, del passaparola generale o della pubblicazione di manifesti, volantini e fogli informativi. L’era di Internet e dei cosiddetti “personal media” ha profondamente rinnovato e potenziato gli orizzonti comunicativi della protesta.
Tuttavia non si può assumere come esclusivo criterio di analisi del fenomeno quello del determinismo tecnologico. La Rete, come Giano bifronte, mostra due facce della stessa medaglia. Se da un lato la sua natura globale, acentrica e multidirezionale le ha conferito l’immagine di paradiso utopico di altruismo, cooperazione e libertà d’espressione; dall’altro il frequente ricorso al computer-matching e alla dataveillance, soprattutto da parte del commercio elettronico, ha messo in evidenza la scarsa capacità della Rete nella protezione della sfera privata (privacy).
L’indagine prende in esame un insieme rappresentativo (ma non esaustivo) dei nuovi movimenti sociali, definendoli in base alla causa per la quale si mobilitano e alle forme di NetAttivismo utilizzate per sostenerla. Nelle conclusioni ci si interrogherà sui risultati tangibili delle azioni condotte in Rete, quali i rischi e pericoli del NetAttivismo. Internet ha cambiato radicalmente il modo di fare protesta? La nuova tecnologia dell’informazione sarà il futuro campo di battaglia per i nuovi movimenti sociali alla conquista di un ruolo politico decisivo nella costruzione di una governance globale? Le risposte che si cercherà di dare a questi interrogativi saranno il frutto del percorso di ricerca intrapreso.

Francesco Pignatti è senior business consultant presso l’azienda americana Infotrends e responsabile europeo per il settore Network Document Solutions. La tesi redatta per la laurea triennale in Italia da cui è stato tratto questo libro, ha ricevuto importanti riconoscimenti dall’University of Leeds, Università di Bologna e dalla Regione Emilia-Romagna. Dopo la laurea, Francesco si è trasferito a Londra dove ha lavorato presso Frost & Sullivan come marketing research analyst e conseguito un master in International Marketing CIM (Chartered Institute of Marketing) presso la Thames Valley University. Nel 2006 si sposta a Manchester per un altro master in International Business and Management presso la prestigiosa Manchester Business School per poi ritornare a Londra in Settembre 2007 per ricoprire la carica assegnatagli ad Infotrends. Nel corso di questi anni Francesco ha saputo combinare la sua passione per Internet e le reti sociali lanciando due interessanti progetti imprenditoriali. Sul sito personale www.francescopignatti.com è possibile accedere ad ulteriori informazioni a riguardo e leggere altri suoi scritti.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Internet e i movimenti sociali

Internet e i movimenti sociali

Francesco Pignatti

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via Terme di Traiano, 25 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it