MANO NELLA MANO Vedi a schermo intero

MANO NELLA MANO

Martina Pierdomenico

Maggiori dettagli

ISBN: 9788894995459

13,00 €

Lettere 310 | p.160 | ed. luglio 2019

Il rapporto tra padre e figlia è sempre un conflitto aperto. Nonostante l'amore che possa esserci tra i due, un padre non smette mai di essere protettivo e geloso. Martina racconta bene le emozioni che si provano, l'amore paterno e la difficoltà nell'accettare la morte di chi è sempre stato il faro che ti guida. La depressione, i tentati suicidi, la voglia di lasciarsi andare. Poi la rinascita, l'amore per il figlio appena nato. Martina ci fa sorridere, piangere, riflettere.

Martina Pierdomenico è nata a Livorno, lauerata in scienze della comunicazione e dello spettacolo è al debutto con questo sua autobiografia.

PREFAZIONE
di Sergio Consani

Quando, diversi anni fa, Martina si iscrisse a uno dei miei corsi di scrittura creativa, disse che le sarebbe piaciuto raccontare la storia della sua vita. Le risposi che la prima regola per tirar fuori una buona storia era quella di non parlare di se stessi, tanto non sarebbe interessato a nessuno. Quando però mi accennò alle sofferenze e alle disavventure che avevano seriamente minato la sua persona, il suo stato psico-fisico, allora ne fui certo: quella storia doveva essere raccontata. È stato un lavoro duro per Martina ripercorrere il suo passato ed esternare tutte quelle emozioni che ogni tanto le hanno fatto versare qualche lacrima mentre stava scrivendo. Io l’ho seguita, l’ho aiutata a strutturare il racconto dei suoi anni più duri, le ho dato dei consigli tecnici, ma in questo libro c’è tutta la sua verità, l’inconscienza della giovinezza, la paura del futuro, la forza per combattere. Grazie Martina per averci regalato un pezzo della tua vita.

2008
27 dicembre 2008

Caro diario…
… oggi mi è crollato il mondo addosso. Babbo, il mio supereroe, l’uomo forte, quello che non ha mai una linea di febbre, il babbo perfetto si è ammalato. Un tumore. Cazzo! Stiamo scherzando?
Un tumore colpisce mio padre così, a tradimento! No, non è vero, non ci posso credere. Non ci VOGLIO credere. Per di più è grave.
Se penso a quanto a volte mi fa arrabbiare per la sua gelosia. La gelosia di un padre per una figlia femmina. Mi fa arrabbiare, ma io gli voglio un gran bene, e io non accetto il fatto che mi abbandoni. Non ora, è troppo presto, è prematuro, ingiusto.
Babbo Natale quest’anno non mi ha portato un regalo, ma una bella bastonata, inaspettata.
Io avrei voluto tanto un fratello o una sorella, e invece no, sono figlia unica, e adesso, con un genitore che sta così male, il giorno
in cui non ci sarà più mi sentirò ancora più sola.
I dottori non sono fiduciosi e danno poche speranze per la sua guarigione, ma io sono ottimista e sono convinta che lui non mi lascerà, non mi abbandonerà.
Per fortuna Matteo, il mio ragazzo, in questo momento così brutto e triste mi sta molto vicino, e questo mi fa pensare ancora di più di essere profondamente innamorata di lui. Le mie migliori amiche, Alisia e Lucrezia, sono molto dolci con me; tempo fa ci siamo iscritte tutte e tre ad un corso di difesa personale, ma… dopo questa brutta notizia non ho molta voglia di allenarmi, i miei pensieri sono altrove, la mia anima corre da un’altra parte.
Sono giù di morale, amareggiata, triste.
Con mia madre ho un bellissimo rapporto e cercheremo di non far vedere a babbo che soffriamo per lui, perché vederci così non lo aiuterebbe psicologicamente, lui deve superare serenamente questo enorme e tremendo ostacolo, un ostacolo che oscilla pericolosamente tra la vita e la morte.
Deve guarire. Il mio supereroe deve combattere per vivere.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

MANO NELLA MANO

MANO NELLA MANO

Martina Pierdomenico

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via G. Matteotti, 19 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it