INK Storia, scienza, stili e disegn Vedi a schermo intero

INK Storia, scienza, stili e disegn

Virginia Mergè

Maggiori dettagli

ISBN: 9788894995428

12,00 €

Sport & Benessere 08 | p.110 | ed. giugno 2019

Ink è un viaggio nel mondo dei tatuaggi dedicato a tutti, a chi dei tatuaggi ne ha fatto un lavoro, a chi una passione, ma anche a chi è semplicemente incuriosito da questa arte. Questo libro ripercorre con parole e immagini tutto ciò che ruota intorno ai tatuaggi, dalle origini al giorno d’oggi, spaziando dai miti alla storia e dalla scienza alla tecnica. Vi siete mai domandati da dove derivano i tatuaggi? E da dove viene il termine tattoo? Ci sono miti e favole che contornano questo mondo e provengono da luoghi esotici e lontani.
Vi siete mai chiesti cosa accade al corpo quando si fa un tatuaggio?
Ink vi svelerà questo e molto altro. Buon viaggio alla scoperta di questa meravigliosa forma d’arte!

Virginia Mergè è nata a Roma nel 1990, dopo una formazione classica, si è diplomata in illustrazione e animazione multimediale. É una giovane autrice di libri per l’infanzia, scrittrice e illustratrice. Da tempo si è appassionata al mondo dei tatuaggi tanto da scriverne un libro e da diventare una tatuatrice.
Ink è il primo libro che pubblica con Prospettiva Editrice.

Il tatuaggio

C’era una volta... Il tatuaggio.
Potrebbe essere tranquillamente una favola quella che sto per narrarvi, perché il tatuaggio ha una storia molto antica, favolosa e mistica. Risale a tantissimi anni fa ed ha ambientazioni esotiche e carismatiche, luoghi che lontani e affascinanti. Il tatuaggio è una forma d’arte. Ha radici antiche che gli hanno permesso di
rimanere saldo al suo terreno, crescendo con il suo forte tronco, espandendosi con i suoi rami per variare con i suoi fiori e frutti. Come ogni forma d’arte, si evolve nel tempo sia artisticamente parlando che cutaneamente parlando.
Nel corso degli anni si sono susseguiti, stili, forme, colori e generi, come per esempio l’old school/traditional, il mandala, il watercolour, il black and white, il minimal lo stile decorativo, il dotwork.
La leggenda narra che la prima forma di tatuaggio sia arrivata nel nostro mondo, come spesso è accaduto alle grandi scoperte (come il fuoco) per caso. Mentre un indigeno affilava la propria arma sul fuoco con i carboni ardenti, per sbaglio si punse con la lama della lancia, in tal modo il carbone penetrò nella sua pelle permanendo nel punto della ferita, ed è così che nacque il tatuaggio. Praticamente il tatuaggio consiste nell’inoculazione dell’inchiostro sulla pelle, più specificatamente viene inserito nel derma stanziandosi nei fibroblasti, delle cellule fisse del nostro corpo. Sono tante le leggende che si narrano sul mondo del tattoo e come ogni leggenda che si rispetti c’è sempre un fondo di verità. Si racconta che il termine “Tattoo” derivi dal suono che udirono i marinai dalle loro navi quando approdarono alle isole Marchesi. Si dice anche che James Cook, approdato in questi luoghi partecipò ad un rituale in cui gli uomini vennero tatuati in modo molto rudimentale (con aghi posti su bastoncini di bambù/con denti di squalo/ con cortecce) e il suono che producevano questi strumenti indigeni emettevano una melodia simile a “TATAU-tattu-tata-u-tattu”.
Un tempo, l’inoculazione avveniva manualmente, tramite due modalità, una diretta e una indiretta. Diretta, era la tecnica Orientale, per lo più del Giappone che consisteva nel porre gli aghi allineati su di un’asta.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

INK Storia, scienza, stili e disegn

INK Storia, scienza, stili e disegn

Virginia Mergè

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via G. Matteotti, 19 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it