Duetti a secco per donne alle bifore Vedi a schermo intero

Duetti a secco per donne alle bifore

Elena Lucca Fabrello e Francesco Dalla Riva

Maggiori dettagli

ISBN: 9788894995343

12,00 €

Fiori 77 | p.50 | ed. aprile 2019 | formato 12x17cm

"Due voci dialoganti. E la sensazione chiara e secca che sia vitale entrare nell’arena, darsi all’incontro."

Preambolo

Due voci dialoganti. E la sensazione chiara e secca che sia vitale entrare nell’arena, darsi all’incontro. Il timore si fa pressante e ansioso nel percepire un pericolo molto meno esterno di quello che si credeva: in ogni sillaba pronunciata si stacca una parte di sé, un grumo informe che è posto sotto gli occhi dell’altro e non può che fare paura. E però, se tale messa a nudo è reciproca, si inizia quasi a duettare, poco o nulla sapendo di ciò che ne verrà fuori. Allora si scopre che il ring, quel luogo che sembrava terra di nessuno, di fatto è spazio comune; e che ogni parola detta da l’uno e dall’altro è pienamente comprensibile, se non addirittura condivisibile.
Rispondere a una poesia non è come rispondere a un messaggio. Non ci sono operatori disponibili a fornire un pacchetto di ispirazioni gratuite e tocca autofinanziarsi, che in poesia significa innanzitutto fermarsi a scrivere sul ciglio di un viottolo, se necessario. E quante volte torna necessario! Poi bisogna confrontarsi col “mal di scrivere” che è un’insidia che blocca come a una stazione del Gioco dell’Oca. La Madonna ti ha strizzato l’occhiolino e non si sa come restituirle il saluto in un verso capace di esprimerlo. Il Faggio ti ha coperto di luce primordiale e non si può in alcun modo trascendere una luce così antiletterale per eccellenza.
Ma essere capaci e ispirati ancora non basta.
Bisogna sopportare una fatica ulteriore e per chi scrive poesia è come per un sollevatore di pesi.
Ogni sollevamento rinforza certi muscoli e allontana il peso da sé. Ma dopo questa svolta, eccone un’altra…e si deve tirar fuori nuovamente il taccuino riposto, con la speranza di riuscire a mettere il punto di un discorso finale.
Fino al prossimo fruscio tra le fronde…Nel frattempo riempiamo gli spazi vigliacchi con tvb, tt ok?, Ci vediamo? Sbavature dell’anima, non dell’inchiostro.
Contratture del cuore, non della mano. Crampi dei quali è pieno l’etere. In un viavai di sms che asfaltano traiettorie sdrucciolevoli.
Ecco, questo è il tentativo di aggiungere una dimensione alle superfici del foglio elettronico. Un po’ di cibo ai pixel asciutti e standardizzati. E di toglierne a chi offre illimitati minuti contro il nostro quieto vivere.


Elena Lucca Fabrello e Francesco Dalla Riva
Arsiero, 11 novembre 2018

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Duetti a secco per donne alle bifore

Duetti a secco per donne alle bifore

Elena Lucca Fabrello e Francesco Dalla Riva

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via G. Matteotti, 19 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it