La casa di Corso Trieste Vedi a schermo intero

La casa di Corso Trieste

Cristina Bruscaglia

Maggiori dettagli

ISBN: 9788894995121

14,00 €

Lettere 319 | p.337 | ed. ottobre 2018

Tre mesi e tutta una vita raccontati da Lilli, una ragazzina quarantenne. Una storia narrata con "ausilio di un'agenda" sulla quale la protagosnista ha segnato, senza saperlo, il destino che la porterà a scoprire i fantasmi del passato; ciò che la memoria non ha avuto la forza di trattenere.
Il suo presente, nella Roma del 2000, si intreccerà con quello della sua eccentrica famiglia, vissuta nei primi del '900 in un villino di Corso Trieste.
Un romanzo dove ordinario e paranormale, serenità, ilarità e angoscia possono convivere, facendoci comprendere quanto la natura umana possa essere forte e fragile, e sperare che certe ferite si possano rimarginare senza farci vergognare delle cicatrici che inevitabilmente ne resteranno.
Il finale, raccontato come cronaca dettagliata di una cena, svelerà un segreto nascosto in quasi tutte le pagine.

Cristina Bruscaglia è nata a Roma nel 1961. Dopo il Liceo Artistico e l'Accademia di Belle Arti ha lavorato come illustratrice per alcuni noti quotidiani. Ha partecipato a numerose mostre di pittura e scultura in Italia e all'estero. E' stata ssunta nel 1988 dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato come disegnatrice bozzettista e ha insegnato per quattordici anni pittura e disegno all'UPA (Università per Adulti).
Nonostante le scelte, indirizzate decisamente verso l'arte figurativa, non ha abbandonato la sua passione per la scrittura e molto suoi racconti sono stati pubblicati.
Nel 2008 ha pubblicato il primo romanzo "secondo te" con Edizioni Simple. Nel 2016 ha vinto il concorso "Scrivi un racconto con Baricco" indetto da "La Repubblica" in collaborazione con Alessandro Baricco e la Scuola Holden.

PREMESSA


Questo è un romanzo di fantasia. Tutti i personaggi (tranne uno, che rivelerò solo alla fine) sono inventati. Gli unici elementi reali sono: l’antica cassaforte e il villino di Corso Trieste (che, ovviamente, non si trova in Corso Trieste1, ma nelle immediate vicinanze).
Lo fece costruire il mio bisnonno nel 1900 e lo abitò, con la sua famiglia, fino al 1931. Anche gli episodi accaduti in quella casa, che ho conosciuto attraverso i racconti della madre di mio padre, sono veri. Anzi, più precisamente, credo lo siano. Non so se furono provocati da autosuggestioni collettive, vista la piroclastica personalità di mia nonna e dei suoi sei fratelli, o se si trattò effettivamente dei cosiddetti fenomeni paranormali. Tutto dipende da noi, se vogliamo crederci o no.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

La casa di Corso Trieste

La casa di Corso Trieste

Cristina Bruscaglia

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via G. Matteotti, 19 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it