Gramsci o barbarie Vedi a schermo intero

Gramsci o barbarie

Giovanni Zanelli

Maggiori dettagli

ISBN: 9788894995091

14,00 €

Costellazione Orione 123 | p.147 | ed. luglio 2017

La guerra, la corruzione, la crisi economica e politica, la tragica condizione dei subalterni, la decadenza della cultura, la morte delle ideologie: la barbarie come cifra ultima dei tempi moderni; il pensiero di Gramsci come unica possibile via di fuga.

Giovanni Zanelli (Savona, 1974) insegna storia e filosofia al Liceo Issel di Finale Ligure. Con Prospettiva Editrice ha pubblicato nel 2017 il saggio Hanno ammazzato Gramsci, Gramsci è vivo.

Avvertenza per i lettori

Questo è uno scritto politico. Vivo in un mondo complesso in cui gli uomini soffrono e muoiono senza sapere perché. Per sopravvivere all’orrore occorre, a mio avviso, una filosofia della prassi che riporti al centro dell’attenzione l’uomo concreto. Quando il pensiero si confronta con l’agire pratico tenta di elaborare delle categorie che, almeno provvisoriamente, possano offrire degli schemi interpretativi per provare a comprendere le azioni degli uomini. Per questo la filosofia della prassi è premessa per l’umanismo assoluto: senza il tentativo di comprendere l’agire pratico dell’uomo non si comprende neppure l’uomo. Occorrono un totale innamoramento dell’essere umano e una assoluta dedizione alla sua storia per elaborare una visione del corso delle cose che possa offrire un quadro generale entro cui collocare fatti e vicende che altrimenti resterebbero del tutto inesplicabili. Con questo breve testo ho tentato quindi di immergere le mani nel ventre mollo dei tempi a me contemporanei per cercare di ricondurre la contingenza entro percorsi razionali del divenire. Ho cercato di riportare il nostro presente dentro la cornice della Storia.
Come ebbe a dire Carlo Ginzburg, “il tentativo di conoscere il passato è un viaggio nel mondo dei morti.” Per questo ho chiesto aiuto ai miei morti: a Gramsci, come al solito, e a tanti altri inconsapevoli compagni di viaggio. Grazie a loro mi sono sentito meno solo e, forse, meno fragile di quanto non mi renda quotidianamente il confronto con l’altro da me, con il barbaro.
Al lettore che voglia, anch’egli, diventare compagno di viaggio garantisco onestà intellettuale, passione e impegno nella speranza di essere riuscito a utilizzare categorie vecchie per raccontare storie nuove. Tutto il resto è barbarie.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Gramsci o barbarie

Gramsci o barbarie

Giovanni Zanelli

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via G. Matteotti, 19 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it