DONNE AI TEMPI DEL MAKEOVER. L’immaginario femminile nella lifestyle television Vedi a schermo intero

DONNE AI TEMPI DEL MAKEOVER. L’immaginario femminile nella lifestyle television

Nausica Tucci

Maggiori dettagli

ISBN: 9788874189502

14,00 €

Costellazione Orione 119 | p.136 ! ed. ottobre 2017

Donne ai tempi del makeover indaga il rapporto costitutivo tra televisione e vita quotidiana alla luce dei generi televisivi di ultima generazione indicati sotto l’etichetta di lifestyle television. Sono programmi in cui la
quotidianità del mezzo televisivo diventa strategia discorsiva oltre che contenuto dei programmi, tale che quella di oggi si configura come una televisione intimamente invadente in grado di esplorare case, corpi e relazioni interpersonali.
Questa facile televisione poco costosa (in quanto format-dipendente) e vantaggiosa per l’ethos consumista (perché estende il consumo a nuove aree di esperienza), è poi una televisione squisitamente femminile che permette di analizzare la disfunzione della donna per come questa emerge nei nuovi programmi di makeover, in cui è un consulente esterno a guidare i protagonisti in un processo di trasformazione esteriore a cui – è garantito – corrisponde un cambiamento interiore. Attraverso l’analisi di un caso di studio, il programma condotto su Italia Uno da Belen Rodriguez Come mi vorrei, emerge dal libro un’immagine femminile altamente stereotipata: un modello di donna sottoposta ad un imperativo del dovere di bellezza – “sana giovane e bella” – mascherato da una pretesa di introspezione psicologica persino più dannosa della superficialità fine a se stessa di programmi come Come mi vorrei.
Una panoramica sulle donne che dimenticano di essere, nella frenesia del diventare grazie ad uno sguardo televisivo che continua ad estendere, laddove bisognerebbe approfondire.

Nausica Tucci è dottoranda di cinema presso l’Università della Calabria. Si occupa di cinema italiano contemporaneo ed è caporedattrice della rivista “Fata Morgana Web”.

INTRODUZIONE

Che la televisione sia ciò che ci permette di vedere a distanza – dal latino video (vedere) e dal prefisso greco tele (a distanza) – è ciò di cui la nostra “cultura veloce”, ai più conosciuta come Wikipedia, ci informa senza alcuna disambiguazione. È ciò che diamo per scontato. Eppure noi, saturi della velocità dei nostri tempi, qualche ambiguità già qui l’abbiamo rintracciata. Ci chiediamo dunque: in realtà, cos’è che la tv ci fa vedere? Ciò che ci interessa non è tanto se ciò che mostra la televisione è realtà o finzione perché, che la famigerata scatola sia magica proprio in virtù della sua straordinaria capacità di (con)fondere i due livelli, è cosa altrettanto scontata. Piuttosto, e con la cautela necessaria ad intraprendere uno studio, ci chiediamo se questo mondo che la tv ci permette di vedere, questa visione intessuta di reale e immaginario che ci regala, è ciò che abbiamo chiesto noi di vedere, è il risultato delle nostre aspettative – come appagamento dei nostri desideri – o è piuttosto una scelta aprioristica, intenzionale o involontaria, forse necessaria, fatta per noi da qualcun altro? Dalla televisione stessa forse? È plausibile pensare che abbiamo creato un mostro in grado di dominarci? Restiamo calmi e andiamo avanti. Procedendo per ambiguità. Il telecomando è anch’esso un comando a distanza – come ci suggerisce la sua etimologia – o piuttosto un surrogato di potere o magari un giocattolo nelle mani di un bambino inconsapevole? Potere o asservimento. Non si tratta di dettagli, capiamo già che la questione è più importante e meno scontata di quello che, velocemente, potrebbe sembrare. Crediamo, sin da ora, che nel microcosmo in cui  stiamo immaginando di esserci, abitato da noi, dall’oggettotelevisore e dall’oggetto-telecomando, il delirio di onnipotenza creato da quest’ultimo ci illuda che quello che stiamo per vedere è esattamente, se non essenzialmente, ciò che abbiamo scelto, noi, di vedere. La visione della tv sembra essere fin qui salva – se consideriamo l’illusione, come siamo abituati a fare, tentativo e, sovente, soluzione di salvataggio. 

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

DONNE AI TEMPI DEL MAKEOVER. L’immaginario femminile nella lifestyle television

DONNE AI TEMPI DEL MAKEOVER. L’immaginario femminile nella lifestyle television

Nausica Tucci

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via Terme di Traiano, 25 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it