Il mio amico Zio Osso Vedi a schermo intero

Il mio amico Zio Osso

Gianfranco Bucceri

Maggiori dettagli

ISBN: 9788874188512

13,00 €

Libri | p. 130 | ed. dicembre 2016

Mi chiamo Ecly,  ho nove anni , sono orfano e  mi ha cresciuto  zio CieloDipinto,  il più grande paleontologo del mondo  che è sempre in giro  per cercare  ossa di dinosauri come Indiana Jones, così vivo nel severo collegio RigaDritto. Oggi iniziano le vacanze e sono felice perché mi riporterà a casa, ma I due rettori  PuzzaPiedi e PuzzaFiato mi hanno  comunicato che purtroppo lo zio non verrà mai più.  Mi consolava il fatto di vivere nella sua grande e silenziosa casa…. Ma ieri sera all’improvviso sobbalzai sentendo dei colpi seguiti da un comando perentorio: “-Aprire porta, ordine di grande Re”. Paura? No! Perché nessuno resta solo se trova un amico. Questo diceva sempre zio CieloDipinto. E quella notte lo incontrai:  un incredibile, improbabile ma straordinario essere lasciatomi in eredità proprio da lui e mi restò fedele per tutta la vita, compagno di tante spettacolari avventure che ora vi racconterò:      C’ERA UNA VOLTA…….

 

Gianfranco Bucceri

1. La favola


Un monumentale cancello d’ingresso, su cui spicca una lucente targa di ottone con incisa la scritta Casa Famiglia ViviamoFelici, si apre su un grande giardino fiorito che abbraccia una maestosa e imponente villa adagiata a dominare una ridente collina.
Una leggera brezza porta le voci di un allegro coro di bambini che cantano: - Tanti auguri a te, tanti auguri a te… Seguendo le voci del coro, raggiungiamo un ampio terrazzo, dove tanti bambini, provenienti da tutto il mondo, sono riuniti intorno ad un elegante anziano signore dai lunghi capelli bianchi, che li ascolta commosso davanti a un’enorme e seducente torta. -…Tanti auguri a te.
-…Tanti auguri a te.
-…Tanti auguri a Papi.
-…Tanti auguri a te!
Il festeggiato allarga le braccia. - Grazie, grazie, mi state commuovendo. E come vostro
secondo padre, vi abbraccio tutti… Poi soffia sulle novanta candeline, taglia la torta e la
offre ai bambini che, con la loro fetta in mano, corrono via felici sparpagliandosi nel grande giardino.
Ma la voce dell’uomo interrompe la loro corsa. - Vi piacciono le favole?
Quella magica parola li fa gridare in coro: - Sìììì!!!
- E allora venite qua e sedetevi…
I ragazzi non se lo fanno ripetere. Si siedono in semicerchio davanti a lui che nel frattempo, un po’ affaticato,
si è accomodato su una confortevole poltrona da giardino.I suoi occhi, amorevoli e sorridenti, si vanno a posare sui bambini in trepida attesa.
-… perché voglio raccontarvi una favola, ma una vera, incredibile e affascinante favola, che in tanti anni non ho mai avuto il coraggio di raccontare a nessuno. Se lo faccio ora è perché, alla mia età, ho scoperto che anche l’incredibile, se è accaduto, può essere vero. E così la voglio condividere con voi bambini che siete arrivati da poco.
Lo sapete come iniziano le belle favole? - C’ERA UNA VOLTA... - rispondono tutti in coro.
- Bravissimi!
Ora il suo sguardo scende dolcemente a guardare una soave cittadina ai piedi della collina.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Il mio amico Zio Osso

Il mio amico Zio Osso

Gianfranco Bucceri

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via Terme di Traiano, 25 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it