Una certa idea di cinema. Recensioni per ricordare Vedi a schermo intero

Una certa idea di cinema. Recensioni per ricordare

Domenico Astuti

Maggiori dettagli

ISBN: 9788874189335

15,00 €

Costellazione Orione 105 | p.368 | ed. aprile 2016

In questa pubblicazione l’autore ha selezionato e recensito oltre cento film di tutto il mondo, prodotti negli ultimi cinque o sei anni. Non sono forse i più importanti, non sono forse i più famosi, ma sono Opere d’arte che cercano nuovi linguaggi, nuove forme, nuovi stili, con coraggio e in controtendenza con le mode e con un certo tipo di industria cinematografica. E tutti questi film assieme sono una certa idea di Cinema che ha l’autore.

Domenico Astuti nasce a Napoli, dove si laurea in Filosofia. Ha diretto film, scritto sceneggiature per il Cinema e la televisione, scritto romanzi. Blogger, Free Lance per giornali e riviste. Dirige il blog culturale Trafficodiparole.com, collabora con vari blog nazionali per cui scrive di cinema e narrativa.

Introduzione
Ha ancora senso scrivere di film appena usciti nelle sale? C’è tuttora un pubblico che vuole leggere delle recensioni? Le domande sono legittime per chi è cresciuto ai tempi dell’amore infinito per il Cinema e vive oggi in un’epoca di passioni tristi. Il tema è ancora attuale, se ne è discusso a lungo; alcuni forse sopravvalutano la funzione, in realtà chi recensisce deve spiegare solo il senso del prodotto e darne un giudizio estetico e forse morale. La cultura cinematografica oggi si sta perdendo, mentre in passato ha spesso costituito un elemento scomodo della società, di critica del potere, di svelamenti sociali ed esistenziali, di crescita e acquisizione per intere generazioni. Il pubblico adesso guarda i film con maggiore distrazione, con volubilità, non pensando che il film è un’opera d’arte da cui attingere cultura, conoscenza e quindi non solo puro svago. Ma cosa è una buona recensione? Dovrebbe servire solo a informare, convincere, fornire un’opinione su ciò che si trova in sala? Un tempo poteva essere anche un’Opera d’arte in sé, oggi… L’unica cosa certa è che non ci devono essere particolari regole nello scriìvere di film e che, seppur sempre più di nicchia, qualcuno continuerà a scrivere e qualcuno vorrà leggere condividendo oppure no il giudizio che si dà. Anche solo come puro simbolo di testimonianza.
In questa pubblicazione l’autore ha selezionato film di tutto il mondo, degli ultimi cinque o sei anni. Non sono forse i più importanti, non sono forse i più famosi, ma sono Opere d’arte che cercano nuovi linguaggi, nuove forme, nuovi stili, con coraggio e in controtendenza con mode e industrie cinematografiche.
E tutte assieme – queste recensioni – sono una certa idea di Cinema.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Una certa idea di cinema. Recensioni per ricordare

Una certa idea di cinema. Recensioni per ricordare

Domenico Astuti

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via Terme di Traiano, 25 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it