Voci di guerra. Il giornalismo di guerra dal 1856 al 1900 Vedi a schermo intero

Voci di guerra. Il giornalismo di guerra dal 1856 al 1900

Marco Soggetto

Maggiori dettagli

ISBN: 978-88-7418-606-8

12,00 €

Territori 49 | p.234 | ed.2010

Giornalismo di guerra: una definizione, oggi spesso abusata, che cela in realtà radici professionali ed umane ormai dimenticate e profondamente affascinanti. Da sempre, gli operatori della stampa sono i primi a raggiungere i campi di battaglia per raccontare al mondo lo scatenarsi della violenza: grazie al loro lavoro ed al loro sacrificio, televisione e carta stampata ne portano le testimonianze nelle nostre case. Chi può tuttavia affermare di conoscere gli operatori alle spalle di tanti reportage? Chi conosce le motivazioni, la preparazione e le vicissitudini dei pochi intenzionati a raggiungere un teatro bellico, invece di allontanarsene? Pubblicato nel 2010, Voci di guerra è un saggio concepito per descrivere la storia e le gesta di decine di inviati al fronte, analizzandone l'operato e le alterne fortune attraverso l'ormai remota e dimenticata guerra di Crimea, l'epopea risorgimentale e le sanguinose guerre boere, accompagnando i giornalisti più rappresentativi dell'epoca fino al conflitto russo-giapponese. Dalle poche ed agghiaccianti testimonianze sfuggite al crollo dell'Impero romano, dalla giornata di Austerlitz, allo scontro di Lissa, dal bombardamento della fortezza di Gaeta, ai giorni trascorsi, da Luigi Barzini nella Pechino assediata dai temibili Boxer, una sola voce risale fino a noi. La guerra, il più virulento e reiterato dei fenomeni umani. In altre parole, superate le soglie della mera conoscenza storica, rimangono solo le voci di guerra.

Nato a Biella nel 1983, Marco Soggetto si è laureato in Scienze Politiche nel 2006 presso l'Università degli Studi di Milano, conseguendo nel 2008 la Laurea specialistica presso la medesima Facoltà, con una tesi intitolata Voci di guerra. Storia del giornalismo di guerra dal 1856 al 2008. Questa tesi, pubblicata in due volumi da Prospettiva Editrice nell'estate 2010, ha ricevuto il voto di 110 e dignità di lode, ricostruendo per intero la storia degli inviati di guerra dalla Guerra di Crimea ai moderni conflitti degli anni 2008-2009, senza limitarsi ai soli teatri bellici europei.

Nel 2008, Marco Soggetto ha pubblicato il manuale Le Vette della Val d'Ayas, per L'Escursionista Editore (Rimini); nel 2009, il manuale Nuova Guida della Mountain Bike nel Biellese per Libreria Vittorio Giovannacci Editore (Biella). Dal 2004 è webmaster e curatore de Varasc.it, il primo sito interamente dedicato a 360° alla Val d'Ayas, dalla storia alla cultura, dall'alpinismo all'escursionismo, dalle tradizioni alle manifestazioni ed attività sportive.
Autore di svariati articoli e vincitore di alcuni premi letterari, Marco Soggetto lavora attualmente per la Fondazione Eni Enrico Mattei di Milano, nonché per l'Associazione ARGIS. Un quinto volume è attualmente in fase di revisione e stampa.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Voci di guerra. Il giornalismo di guerra dal 1856 al 1900

Voci di guerra. Il giornalismo di guerra dal 1856 al 1900

Marco Soggetto

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via Terme di Traiano, 25 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it