Il crepuscolo Vedi a schermo intero

Il crepuscolo

Marco Marchi

Maggiori dettagli

ISBN: 978-88-7418-559-7

10,00 €

Lettere 87 | p.178 | ed. 2009

Si inizia da una comune aula universitaria per arrivare poi a tutt’altri luoghi e molti anni più avanti.
Luigi Salvàti è uno studente universitario che cresce con la certezza che la cultura vada aiutata e promossa, in ogni sua forma. 
a diciannove anni quando si iscrive al primo anno di università, trenta quando lavora scrivendo poesie per riviste, quaranta quando fonda la sua associazione culturale Liberi di pensare e quasi novanta quando si trova a raccontare la sua vita senza rimpianti.
Questa è la storia sua e di chi come lui cerca di raggiungere gli obiettivi che sente suoi, in maniera onesta e caparbia, lontano da ipotetici riflettori.

Indagare l'animo umano non è cosa semplice. Analizzarne la natura in un contesto culturale minato, come il nostro caro e vecchio stivale può confermare, richiede persino coraggio.
"Il Crepuscolo", primo romanzo del chimico-scrittore Marco Marchi (ma terza opera in ordine cronologico dopo le raccolte di racconti "Non si può mai sapere" e "Dove si va"), non è un semplice giallo. Seppur a una fugace e distratta lettura possa sembrare di trovarsi nel bel mezzo di un comune e romanzato intreccio poliziesco, lo stile cinematografico dell'autore ci accompagna piacevolmente in una tortuosa e infida strada sterrata, disseminata di cocenti delusioni, personaggi modesti e obiettivi raggiungibili solo dopo pesanti fallimenti. La crisi "intellettuale" viene così elegantemente dipinta attraverso i colori di una rapida e inesorabile evoluzione biologica, tralasciando però ipocrisie da ben pensanti o filippiche da presunti uomini di cultura. Come l'olio su tela ("Due uomini in riva al mare al sorgere della luna") di Caspar David Friedrich, riportato in copertina, "Il Crepuscolo" risplende di una profonda e conflittuale aurea romantica, permeata di una sottile poetica decadente.
Marco Marchi, condividendo scelte accademico-professionali con celebri predecessori del calibro di Primo Levi, non nasconde una duplice natura chimico-letteraria, talmente radicata all'interno delle proprie opere, da caratterizzarne quel metodo scrupolosamente scientifico d'indagine introspettiva che si manifesta attraverso uno stile asciutto, diretto e gradevolmente poetico.

Niccolò Ratto

 marchimin

Marco Marchi è nato nel 1978, vive a Padova. Laureato in chimica, ha esordito nel 2005 con i racconti ‘Non si può mai sapere’.

Non ci sono commenti dei clienti per il momento.

Scrivi il tuo commento

Il crepuscolo

Il crepuscolo

Marco Marchi

Scrivi il tuo commento

Prospettiva editrice sas Via Terme di Traiano, 25 | 00053 Civitavecchia (RM) | Italia | P.I. e C.F. 07322481008 | Tel: +39 076623598 | E-mail segreteria@prospettivaeditrice.it